Seleziona una pagina

I FORNI DELLA FESTA
DE LO PAN NER

Introd

Dall’abate e storico italiano Goffredo Casalis apprendiamo che nel XIX secolo «la segale era il maggior prodotto dei campi di Introd» e si contavano sul territorio diciassette forni. Lo storico valdostano Joseph-César Perrin ci segnala infatti una proporzione evidente: un’estensione di cinque ettari in vigne, centodieci ettari di prato e duecentoventi ettari in campi.

Molti nomi di luoghi inoltre ci ricordano l’importanza di questi campi: La Fromentière, La Millière, Le champ de l’Orge, Les prés de Lentillière. Attualmente l’unico forno funzionante si trova in frazione Le Norat ed è stato costruito dall’amministrazione comunale nel 1978.

www.lovevda.it

Scopri il viaggio di Antonella Marconi a Introd nel 2017