I FORNI DELLA FESTA DE LO PAN NER

Saint-Rhémy-en-Bosses

«Durante la guerra del 1915-1918, sono stato prigioniero in Austria. Papà mi spediva del pane nero di frumento, cotto a Saint-Rhémy-en-Bosses. Papà era un contadino, ma era furbo: questo pane passava alla censura, mentre il pane bianco era requisito dai controllori.

Di notte succhiavo un pezzetto di pane e… com’era buono! Era saporito e nutriente.
Non lo inzuppavo nella minestra, perché la minestra era una brodaglia, era fatta con barbabietole da zucchero.»
Claude Rassat, 1988

DOVE

ATTIVITà

IN ATTESA DEL PROGRAMMA